Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
mareriflesso

Specchio riflesso di una anima inquieta composto da poesie e parole in libertà.

Le terme

Pubblicato su 6 Febbraio 2009 da mareriflesso in Profumi di vita

Il cielo plumbeo, ancora carico di pioggia, impediva ad Oceano di essere felice. Il grigio opprimente nel cuore della metropoli lo portò a fuggire. Prese l'auto e senza avvertire nessuno si diresse verso il sole. Sentiva più che mai l'esigenza di respirare un'aria diversa. In città le polveri sottili aveva azzerato ogni profumo. In quel momento desiderava sentire dolci fragranze di vaniglia e selvagge punte di orchidea. La strada era congestionata da mostruosi autotreni, incolonnati oltre l'orizzonte, probabilmente a causa di lavori in corso che occludevano l'arteria principale. Oceano decise quindi di deviare il suo improvvisato percorso. Prese una strada provinciale che si immergeva nei verdi colli. Come sottofondo ai suoi pensieri la pioggia si fondeva con note di musica strumentale. Si accorse di essersi definitivamente allontanato dal centro abitato per l'assenza di segnale nel cellulare. Non essere più raggiungibile gli donava un senso di libertà ritrovata. Dopo molti kilometri il cielo si aprì, facendo filtrare nel veicolo tiepidi raggi di sole. Oceano si fermò in una piazzola sterrata adiacente ad un fiume di acqua sulfurea che preannunciava la vicinanza di un'oasi termale. Vide poco più avanti delle ragazze spensierate e divertite che si rincorrevano e si schizzavano tuffandosi nel fiume. La loro gioia strappò un sorriso nel suo volto tirato. Il loro accento tedesco fece riaffiorare alla mente una vacanza fatta diversi anni prima in Baviera. Dopo una lieve esitazione decise di fare anche lui il bagno. Si sedette in una piccola vasca formatasi naturalmente. L'acqua scendeva sotto forma di cascata sulla sua schiena. Chiuse gli occhi e sentì tornare il sereno nel suo animo. L'acqua era la fonte primaria della sua vita e riusciva a donargli l'energia necessaria per proseguire il suo viaggio.

Commenta il post

ℓιѕα 11/22/2012 11:25

"E poi mi fermerò a guardare:ombre riflettersi in specchi d\'acqua,voglie nascondersi tra la folla,pensieri scappare guardandosi indietro,sguardi fugaci rubare immagini.Sono sedutoe guardo lontano.Laggiù, in fondodove il cielo si confonde con la terra,dove lo sguardo dell\'animatrapassa i colori e le immagini,va oltre...oltre la vistaoltre il sapereoltre la parola."

м a r i ss 11/22/2012 11:25

Vivere il presente e assaporare ogni attimo è la miglior cosa.I progetti non spaventano ma semplicemente sono fatti per essere travolti dal destino.I sogni sono bellissimi vanno perseguiti e alimentati senza però mai essere prigionieri di essi.Altrimenti finiremmo per avere molti rimpianti... (?)02: 47h

ℓιѕα 11/22/2012 11:25

:*

Roberta 11/22/2012 11:25

Ma cosa mi sono persa? Chilometri di Poesia! Mi metto a leggere... che il sapore della tua penna possa entrare nel mio cuore come sempre accade.Silenzio.,Sipario.Si legge.

м a r i ss 11/22/2012 11:25

Una volta riconosciuti i propri sentimenti, resta da capire quali desideri, bisogni e valori si nascondono dietro le nostre emozioni. Spesso si associa l\'espressione di un desiderio all\'egoismo e al narcisismo. Tutti gli esseri umani hanno infatti esigenze. Bisogno di ordine, di bellezza, di vento. La riflessione permette a ognuno di noi di capire quali sentimenti si provano di fronte a certe situazioni, prima di esprimerli all\' altro. Dopo aver osservato oggettivamente la realtà, è utile capire quali sono le nostre reazioni di fronte al comportamento dell altro. Bisogna invece evitare di concentrarsi su quello che crediamo gli altri pensino comportandosi in un certo modo. Esprimere i nostri sentimenti è un modo per capire davvero ciò che stiamo vivendo. Questo offre all\'altro la possibilità di essere riconosciuto come soggetto. Inoltre, quando accettiamo come vulnerabili , accettiamo anche la vulnerabilità dell\'altro.